RIEDUCAZIONE POSTURALE GLOBALE

La rieducazione posturale globale (R.P.G.) è un'importante e rivoluzionaria tecnica fisioterapica che ha come obiettivo il ripristino globale dell’equilibrio statico e dinamico del corpo il quale è compromesso dallo sviluppo di spontanei meccanismi di difesa (compensi) causati da traumi diretti o indiretti.

L'R.p.g. è stata ideata e messa a punto da P.E. Souchard, docente di fama internazionale, fondando l’Universitè Internationale Permanente de Therapie Manuelle (Uiptm) con sede a Saint Mont, in Francia; la metodica viene insegnata e praticata in più di dodici paesi del mondo.

Quando l’organismo subisce un trauma, uno stimolo doloroso, un condizionamento a una postura fissa e prolungata nel tempo, reagisce contraendo e accorciando per difesa la muscolatura interessata. Questo meccanismo si mette in atto per assicurare e preservare dal “pericolo” le funzioni del corpo più importanti, dette “egemoniche”.

Le funzioni egemoniche sono quelle importanti attività dell’organismo il quale, per mantenere l’integrità e la sopravvivenza delle stesse sacrifica altre strutture determinando patologie a carico dell’apparato muscolo-scheletrico; alcune delle funzioni fondamentali sono il mantenimento della stazione eretta, l'orizzontalità dello sguardo, la respirazione e l'alimentazione.

La tecnica prevede di individuare mediante il mantenimento prolungato di posture le catene muscolari più retratte e recuperare l’equilibrio morfologico, ovvero le corrette lunghezze muscolari.

Una speciale attenzione è data alla respirazione. Le loro ripercussioni sono innumerevoli nelle sfere: motoria, statica, digestiva, circolatoria, mentale ed emozionale. Il buon funzionamento dei muscoli respiratori e principalmente del diaframma sono necessari ad un buon equilibrio.

A quale tipo di paziente è destinata l’R.p.g.?

  • Portatore di algie (dolori) vertebrali cronici o acuti di origine reumatologica o traumatica (ex. Spondilartrosi, ernia del disco etc.)
  • Dolori e patologie articolari degli arti superiori e inferiori
  • Contratture muscolari
  • Squilibri vertebrali ed eventuale sintomatologia (ex. Ipercifosi, lordosi e scoliosi etc.)
  • Disfunzioni respiratorie
  • Postumi di traumi e malattie neurologiche
  • Deviazioni e deformazioni ortopediche nell’adulto e nell’adolescente (ex. Piedi piatti, cavi; ginocchio valgo o varo etc.)
  • Ripercussioni sullo schema corporeo dovute ad alcune malattie psicosomatiche.
  • Riequilibrio muscolare dello sportivo
  • Preparazione al parto

Tale metodica è destinata a tutti gli individui, sia nella prevenzione che nella cura: l’aspetto individuale e progressivo di questo metodo permette di adattarlo a ciascun caso.

L'R.p.g. prevede una valutazione posturale iniziale, il trattamento (le sedute variano in base alle problematiche e la sintomatologia del paziente), e la valutazione finale.

La seduta dura un’ora circa, durante la quale è necessario mantenere una buona concentrazione e partecipare attivamente all’intervento.

Il fisioterapista avrĂ  cura di mettervi a vostro agio per permettervi di eseguire le sedute nel migliore comfort possibile.